Git – How to unfuck di Melanie G. A. PATRICK

Un veloce prontuario per scrostare i commit su git quando le cose vanno particolarmente male, di Melanie G. A. PATRICK dal team di Trivago

Un’altro appunto che aggiungerei, sperimentato oggi sulla mia pelle, è come funziona il comando fetch.

Diciamo che hai creato dei nuovi tag su BitBucket/Stash/TuoGitRepositoryPrescelto e ora vuoi fare checkout locale di uno di questi nuovi tag. Potresti pensare che lanciando un “git fetch” venga aggiornato tutto, provi a fare checkout del tag ma l’operazione fallisce.

A quanto pare se vuoi che i tag siano aggiornati, li dovrai chiedere esplicitamente :

git fetch --tags

Prima della versione 2 di git, il comando fetch aggiornava solo i branch mentre includendo l’opzione –tags aggiornava solo i tags, dalla versione 2 in poi quando l’opzione è inclusa vengono aggiornati i tags e i branch locali, allineando il workspace locale con il repository remoto.

Come abilitare gratuitamente HTTPS per sito su hosting condiviso

Iniziamo con una doverosa premessa: nessuna misura di sicurezza è infallibile nel caso specifico la “s” affissa alla fine del protocollo HTTP che, si, sta per “sicuro“, andrebbe sempre letta come “più sicuro“. Probabilmente avrai sentito del bug Heartbleed balzato agli onori delle cronache nel 2014, ecco nonostante tale problematica sulle versioni più vecchie del protocollo TLS, … Continua la lettura di Come abilitare gratuitamente HTTPS per sito su hosting condiviso

Spell aggiornata con supporto dell’alfabeto greco

Con la versione di Spell 1.4.0 rilasciata oggi sul Google PlayStore ho introdotto il supporto per la compitazione dei caratteri che compongono l’alfabeto greco, largamente usato nelle notazioni matematiche e scientifiche. La guida di riferimento è stata al solito la tabella Unicode ufficiale dei caratteri greci, negli intervalli decimali u0391-u03a9 per le lettere maiuscole, u03b1-u03c9 per le minuscole, u0375-u03ce per le … Continua la lettura di Spell aggiornata con supporto dell’alfabeto greco

Non hai frainteso le closure e lo scope delle variabili, il debugger di Chrome ti trolla

Supponiamo di dover aggiungere una nuova funzionalità ad un modulo relativamente complesso già esistente, al suo interno troveremo già dichiarate diverse variabili locali come dipendenze esterne e degli alias per percorsi di oggetti particolarmente verbosi. Tendenzialmente l’approccio che uso quando devo esplorare un componente o un flusso nuovo è quello di impostare un breakpoint nel … Continua la lettura di Non hai frainteso le closure e lo scope delle variabili, il debugger di Chrome ti trolla

Maggio è il mese di bike to work, tutti in sella!

La primavera giunge al termine e sta per cedere il passo all’estate, l’aria mattutina è ancora frizzantina al punto giusto da diventare piacevole se accompagnata dalla giusta quantità di moto, quale combinazione migliore per appoggiare una mobilità cittadina più sostenibile saltando in sella a una bici? Per questa causa si tiene annualmente una competizione globale nel … Continua la lettura di Maggio è il mese di bike to work, tutti in sella!

Keep Calm and vai a Budapest

Le grandi multinazionali come Expedia non si compongono solo di sedi disseminate sul globo, ma anche di partner globali che giocano un ruolo fondamentale nel supportare una crescita scalabile e flessibile del business. Uno dei grandi partner che supporta gli sviluppi tecnologici di Hotels.com è EPAM Systems con sede centrale a Budapest, in Ungheria, motivo … Continua la lettura di Keep Calm and vai a Budapest

Cinquanta sfumature di browser

La creazione di una User Experience coinvolgente ed immersiva non passa solo per le scelte che coinvolgono la posizione e la funzione degli elementi specifici di una applicazione, nativa o web che sia. Storicamente gli sviluppatori Front End inseguono la chimera di personalizzare l’aspetto di elementi che dovrebbero essere appannaggio del sistema operativo in modo da conformarli allo stile del proprio brand, così … Continua la lettura di Cinquanta sfumature di browser

Keep calm and vai a Londra

Uno dei vantaggi di lavorare in una grande azienda multinazionale come Expedia è il fatto di poter entrare in contatto con persone che provengono da realtà culturali sempre diverse. Per quanto email, chat, videoconferenze e condivisione dello schermo possano velocizzare la collaborazione a distanza, nulla batte la vecchia e cara comunicazione faccia a faccia con una lavagna su cui visualizzare concetti quando … Continua la lettura di Keep calm and vai a Londra

Difendersi dagli addebiti telefonici mobili di abbonamenti non richiesti con il barring SMS

Se interpelli il centralino di qualunque operatore di telefonia mobile per avere spiegazioni diranno che è colpa tua, che non hai prestato attenzione mentre navigavi e hai sicuramente tappato incautamente su qualche banner perfettamente visibile. È falso. Da alcuni anni, nel mio caso dal 2014 con H3G meglio conosciuta come Tre Italia, la pratica illecita degli … Continua la lettura di Difendersi dagli addebiti telefonici mobili di abbonamenti non richiesti con il barring SMS